CARNE ROSSA: QUALI RISCHI PER LA SALUTE?

 

Nelle ultime settimane si sono rincorse sui media numerose informazioni sui rischi per la salute derivanti dal consumo di carne, conseguenti alla pubblicazione di un comunicato sulla cancerogenicità delle carni rosse e delle carni lavorate da parte della IARC (l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro che fa capo all’Organizzazione Mondiale della Sanità). La IARC ha classificato la carne rossa a un livello di nocività 2A (probabile cancerogeno per l’uomo) per quanto riguarda i tumori al colon-retto, al pancreas e alla prostata. La carne lavorata invece è stata classificata a un livello di nocività 1 (sicuro cancerogeno per gli esseri umani) per quanto riguarda i tumori al colon-retto. La IARC, tuttavia, ha dato alcune indicazioni anche sui quantitativi giornalieri oltre i quali l’aumento del rischio diventa significativo. «Per un individuo, il rischio di sviluppare tumore del colon-retto a causa del consumo di carne lavorata rimane basso», ha spiegato il dottor Kurt Straif, il ricercatore che dirige il Programma della IARC, «ma aumenta con la quantità di carne conservata che si mangia». Ad esempio, gli esperti hanno concluso che chi consuma 50 grammi al giorno di carne lavorata aumenta il rischio di sviluppare un tumore al colon del 18 per cento.

Purtroppo molti dei distinguo fatti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità si sono “persi per strada”, con il risultato che parecchie informazioni apparse sui grandi media (stampa, televisione e internet) si sono rivelate incomplete, imprecise, o comunque meritevoli di ulteriori approfondimenti. Per questo la nostra Associazione, in collaborazione con la Lampada di Aladino di Brugherio e con il patrocinio del Comune di Cologno Monzese, ha deciso di organizzare una serata informativa aperta a tutta la popolazione. Obiettivo: fare chiarezza sui reali rischi per la salute umana legati al consumo di carne.

L'incontro si terrà mercoledì 25 novembre, alle ore 21, presso la sala Pertini di Villa Casati (Via Mazzini, 9 - Cologno Monzese). Introdurrà l’evento Riccardo Perrone, giornalista professionista e presidente dell’Associazione Lorenzo Perrone. Parteciperanno il dottor Davide Toniolo, oncologo, e la dottoressa Elena Saglia, dietologa, entrambi della Lampada di Aladino di Brugherio. Sarà presente anche Davide Petruzzelli, presidente della Lampada di Aladino e direttore del centro P.A.R.O.L.A. (Prevenzione-Assistenza-Riabilitazione-Oncologica-Lampada-Aladino), che modererà la serata. I presenti naturalmente potranno partecipare al dibattito e fare domande agli esperti presenti in sala, sempre con l’obiettivo di rifuggire da facili allarmismi e accedere a informazioni utili, sostenute da validate evidenze scientifiche.

Alcune foto dell'evento:







 

 

   
www.lampada-aladino.it  
  EVENTI