"4 passi per la salute" e "Oltre Il Cancro"

 

Presso la Sala Civica Biblioteca di Brugherio
Relatrice: Dott.ssa Marika Lucchese
Riassunto di: Dott. Mauro Cortellini

Durante la serata intitolata "Postura, Respirazione e Pavimento Pelvico: spesso l’abitudine nasconde l’errore" l’ostetrica Marika Lucchese ha illustrato una serie di tecniche volte a migliorare la percezione e il controllo della postura, della respirazione e dei muscoli del pavimento pelvico, seguite da utili consigli per eseguire correttamente le numerose attività della giornata.

POSTURA
Non tutti lo sanno, ma la postura assume anche un importante significato comunicativo. Ad esempio un soggetto con inclinazione del capo e spalle chiuse in avanti comunica depressione, sottomissione e tristezza. Infatti la postura non dipende solo da fattori neuromuscolari, ma è anche associata ad elementi psicoemotivi e sociali. Durante la giornata ognuno di noi compie una serie di gesti automatici e ripetuti che, se sbagliati, possono arrecare danno all’apparato muscolo-scheletrico. E’ utile allora fornire dei consigli riguardo alle posizioni da adottare, che possono essere modificate a seconda della propria struttura motoria e articolare.
Alcuni esempi. Come alzarsi dal letto. Occorre portarsi in posizione supina – stiracchiare braccia e gambe – qualche respirazione lenta – spostarsi sul fianco – portare le gambe fuori dal letto – mettersi in posizione seduta con l’aiuto delle braccia.
Sollevare pesi. Qualsiasi sollevamento deve avvenire divaricando leggermente i piedi, piegando gli arti inferiori e inclinando la colonna mantenendola ben allineata rispettando l’ampiezza delle curve.
Posizione seduta in ufficio o durante lo studio. I piedi devono essere ben appoggiati al pavimento, il sacro (parte inferiore della schiena) ben a contatto con lo schienale, i gomiti ben appoggiati ai braccioli o alla scrivania per tenere le spalle rilassate.
In ogni caso per avere un buon controllo posturale è necessario conservare buona mobilità articolare e forza, resistenza, elasticità dei muscoli interessati. Tutto ciò si può attuare solo attraverso una costante attività fisica.

RESPIRAZIONE
Solo durante l’inspirazione è coinvolta la muscolatura, l’espirazione avviene passivamente. Il principale muscolo respiratorio è il diaframma, che separa la cavità toracica da quella addominale. Per verificare se abbiamo una corretta respirazione è utile un test pratico: mettere la mano sinistra sul petto, la mano destra sull’addome ed eseguire 5 atti respiratori. Durante l’inspirazione le mani si dovrebbero allontanare perché la cavità addominale e toracica aumentato il proprio volume. Nell’espirazione le mani si dovrebbero riavvicinare in egual misura perché le due cavità riducono il loro volume (l’aria viene “buttata fuori”).
Oggi la maggior parte della popolazione segue una respirazione costale toracica, con fase di espirazione veloce e superficiale. E’ bene allora adottare delle strategie per riattivare il diaframma: Distendersi a terra su un tappetino, piegare le gambe, porre la mano sinistra sul petto e la destra sull’ addome - 10 atti respiratori (prendere l’aria dal naso lentamente e buttarla fuori dalla bocca ben aperta) – Respirazione Toracica: 10 atti respiratori (deve aumentare di volume solo la cavità toracica) – Respirazione Addominale: 10 atti respiratori (deve aumentare di volume solo la cavità addominale) - 10 atti respiratori.
Una respirazione adeguata consente di mantenere in salute l’apparato respiratorio, migliorare i processi metabolici e circolatori dell’organismo, promuovere i movimenti peristaltici di stomaco e intestino (utili alla digestione), ottenere una postura migliore, aumentare la capacità di concentrazione e rilassamento.

PAVIMENTO PELVICO
E’ una struttura fibro-muscolare che chiude inferiormente il bacino osseo. Questa struttura si identifica in pratica con un ampio ventaglio muscolare detto “MEA = Muscolo Elevatore dell’Ano” che si estende dal pube al sacro e circonda le parti terminali degli apparati degli appartati genito-urinario e intestinale. Nonostante importanti differenze fra uomo e donna, il pavimento pelvico svolge in generale importanti attività, quali funzione fecale, urinaria, sessuale, riproduttiva, statica pelvica, biomeccanica del cingolo pelvico. Durante la nostra vita possono incorrere disfunzioni nel pavimento pelvico, problematiche che possono insorgere maggiormente in caso di fattori di rischio come gravidanza e parto, menopausa, fattori iatrogeni (complicanze in seguito a interventi medici), fumo, sovrappeso e obesità. Una ridotta capacità dei muscoli del pavimento pelvico nel contrarsi o rilassarsi quando necessario porta a limitazioni nella vita sociale e delle attività quotidiane, sfociando in incontinenza urinaria e fecale, prolasso degli organi pelvici e dolore durante i rapporti sessuali.
Data l’importanza di questi temi, la Lampada di Aladino offre uno spazio esclusivo completamente dedicato alle donne, in cui sarà proposto un percorso individualizzato finalizzato ad aumentare il controllo dei muscoli del pavimento pelvico e ridurre eventuali sintomi.

Alcune foto dell'evento:







 

 

   
www.lampada-aladino.it  
  EVENTI